MAKE UP TUTORIAL #3

Il trucco che ho pensato per Sara, si discosta dai look decisi e audaci che propongo solitamente. 
Credo sia fondamentale soddisfare le richieste di ogni persona, in modo tale che si senta valorizzata e a suo agio con il make up.
Siamo colpiti da make up fotografici ultra strutturati, ma nella vita di tutti i giorni vorremmo realizzare un make up in tempi rapidi, soprattutto se siamo di fretta ma vogliamo comunque sentirci bene anche di prima mattina o per andare a lavoro.


I prodotti scelti per questo look sono per la maggior parte attenti all' INCI e di medio basso prezzo.
VISO: Sublime Fondotinta Purobio, Compact Powder, blush Benecos Mallow Rose.
OCCHI: Ombretti Couture e Bon Ton Different Palette 2 Mulac, matita nera Essence, Mascara DarkLove ClioMakeUp Shop, Delineatore sopracciglia in crema Mulac.
LABBRA: Rossetto Melisandre Antos.

Vi piacerebbe riprodurre su di voi il make up che ho realizzato? Conoscete gli articoli che vi ho elencato? Quali sono i vostri preferiti?

ROSSETTI ANTOS: AMELIE, GIULIETTA E MELISANDRE

Antos Cosmesi mi ha inviato i tre rossetti creati qualche mese fa. 
Vi ricordate che vi avevo già parlato di tutti i colori della prima collezione?
In questo periodo ho avuto modo di testarli non solo su me stessa, ma anche con molte ragazze che ho truccato!

                                                                                      (Désormais Photograph per Genny Make Up)

Per Sara, la fotografa protagonista degli scatti beauty di questo periodo sul blog, ho pensato ad un trucco semplice, che la rispecchiasse e con il quale si sentisse completamente a suo agio.
Qualcosa di diverso, davvero facile e veloce da realizzare con la maggior parte di prodotti con componenti naturali.
Abbiamo giocato insieme a testare i nuovi rossetti Antos Cosmesi ed entrambe abbiamo eletto il nostro preferito. 

"Che buon profumo, ora vediamo i colori.."

AMELIE
Color Malva scuro, esalta il colore delle labbra e le idrata. 


GIULIETTA
Color rosso aranciato con riflessi corallo.
Un colore acceso che preferirei non utilizzare da solo ma miscelato a Vulcano o al prossimo che vedrete!


MELISANDRE
Borgogna con riflessi violacei, "è perfetto" abbiamo esclamato a fine sessione make up!
Questo è decisamente il colore che ha colpito maggiormente entrambe. Tra tutti quello che personalmente utilizzerò di più.


Ogni rossetto Antos è idratante, leggermente colorato, adatto a chi non ama eccedere, un tocco di colore perfetto per un look da giorno.
Non sono dei rossetti a lunghissima tenuta e richiedono ritocchi durante la giornata. Tutte le colorazioni non sbavano e se ne vanno in maniera uniforme senza aloni e macchie.
Bisogna ribadire che sono prodotti di origine vegetale, con una composizione costituita da burri (Illipè e Karitè) e oli, ad esempio Ricino e Mango con particolare attenzione quindi agli ingredienti e anche alla composizione del Packaging realizzato in PLA materiale che deriva dal mais.
A voi sono piaciuti? Quali colori preferite tra tuttala collezione?

5 REGOLE PER SAN VALENTINO

Una festa consumistica e troppo sdolcinata o un'occasione in più per festeggiare?
Se per te è semplicemente un'ulteriore scusa per uscire a cena, ti divertirai con questi semplici accorgimenti!


REGOLA n°1. Se applichi il rossetto sceglilo a lunghissima durata come i Matte Shacker di Lancome, qui nella versione rossa e fucsia.


REGOLA n°2. Scegli un outfit semplice ma intrigante, una t-shirt particolare con decori o brillantini di una nuance romantica abbinata ad una gonna o ad un pantalone elegante.


REGOLA n°3 Abbina il trucco agli accessori, magari a tema, come questi a forma di cuore di TetaShop.


REGOLA N°4. Opta per un' acconciatura semplice e naturale che ti valorizzi al meglio.



REGOLA N°5. Goditi la cena, i cuori, le rose non sono altro che un qualcosa in più di questa e altre serate che puoi organizzare tu quando vuoi, osa..in amore non esistono regole! 

BLACK SWAN


Molti di voi avranno sicuramente visto questo film uscito nel 2010 che racconta la rivalità tra due ballerine che dovranno interpretare Il Lago dei Cigni, ma soprattutto evidenzia un conflitto interiore della protagonista. Una ballerina straordinaria che punta al perfezionismo alla quale però viene richiesto di lasciarsi andare. 
Scopre così il suo lato più oscuro..


La realizzazione del make up è stata particolarmente intrigante e coinvolgente. 
Per la base ho scelto un fondotinta chiarissimo di Purobio, ho scolpito il volto con la palette Countouring di Diego Dalla Palma, ho utilizzato una Base matte bianca Nyx e Eyeliner Inglot per il trucco occhi. Ho applicato abbondante mascara Mulac e solo sulla parte finale le ciglia finte. Per le labbra invece un leggere effetto ombre lips realizzato con rossetti liquidi Mac.
Ad ogni step Giulia assomigliava sempre di più al Cigno Nero e i suoi sguardi mi hanno ricordato alcune scene del film che abbiamo voluto reinterpretare con l'aiuto di Renzo Carraro che ha saputo coglierne questi strepitosi istanti.



"L' unico vero ostacolo al tuo successo sei tu: liberati da te stessa."


"La perfezione non è soltanto questione di controllo. Si tratta anche di sapersi lasciar andare. Sorprendi te stessa e sorprenderai il pubblico!"


RICREIAMO LA MODA ANNI '80: ESAGERAZIONE E STRAVAGANZA


Alcune settimane fa la nostra Genny ha truccato Noemi con un look anni '80; quel giorno io ero sul set fotografico e, oltre ad aiutare nella scelta dei vestiti, mi sono sbizzarrita nello scegliere il sottofondo musicale.
Per realizzare questo bellissimo shooting abbiamo studiato come ricreare un look ad hoc, volete crearne uno anche voi?!
Non resta che leggere qui: tenetevi forte..



Ovviamente quegli anni rappresentano l'eccesso e la moda domina la scena con i colori fluo, le spalline e i jeans a vita alta.
La parola chiave è osare; scegliete jeans alti e a vita stretta, potete prendere spunto dal famoso modello 501 della Levi's; strizzate la vita con una cintura dalla fibbia importante e abbinate una t-shirt o una felpa meglio se infilata dentro ai pantaloni.
Se preferite potete osare ancor di più con i pantaloni ciclisti accompagnati da una gonna in tulle chiudendo l'outfit con una t-shirt larga sul punto vita che lasci scoperte le spalle.
Protagonisti degli anni '80 erano anche i fuseaux, i leggins di oggi, non neri ovviamente ma nei colori più sgargianti esistenti; potete abbinarli a una maglia bianca con maniche a pipistrello.
Per quanto riguarda gli accessori, invece, non possono mancare braccialetti orecchini e collane, più sono meglio è!
E' proprio in questi anni che c'è il boom della bigiotteria.
Mi raccomando irrinunciabili sono le fasce elastiche colorate o maxi fiocchi per adornare i capelli; questi devono essere super voluminosi e cotonati.
Ultimo tocco il trucco ma per questo dovete andare a vedere il post di Genny perché lei lo spiega molto molto bene!


Ecco un altro esempio di look in stile anni 80' con Alessia, modella per la collaborazione con Fashion Parrucchieri.


Se volete prendere spunto da alcune icone di stile basta che andiate a vedere il mondo della musica degli anni '80, la cui risonanza mediatica è amplificata dalla diffusione dei videoclip.
Madonna docet!
Sapete che vi aggiungo!? La moda di quegli anni non mi dispiace affatto!
Besos

Francesca

NON SOLO PASTA

Vorrei farvi conoscere un modo sano alternativo al semplice piatto di pasta. Esistono in commercio molti cereali e semi che possiamo usare per variare i nostri primi. Andiamo per ordine:

RISO
E' una pianta erbacea, il più consumato a livello mondiale. Nato in Cina è un ottimo alternativo per le sue proprietà altamente digeribile e regolatore della flora intestinale. Un vero e proprio depuratore per il nostro organismo. Adatto anche per chi soffre di ipertensione essendo ricco di potassio e povero di sodio. Senza glutine è ideale per chi ha intolleranze. Ha un notevole contenuto di fibra e vitamine oltre ai sali minerali. 




ORZO
Considerato il cereale più antico al mondo, ricco di sali minerali come fosforo, potassio, magnesio, ferro, calcio e zinco è un ottimo mineralizzante. Energizzante con un basso indice glicemico, si presta ottimo quello decorticato per insalate e zuppe.




FARRO
Il frumento coltivato più antico se ne parlava già dal neolitico del suo utilizzo. Il suo consumo, in crescita negli ultimi anni, favorisce un buon apporto di fibre e vitamine soprattutto quelle del gruppo B oltre ai numerosi sali minerali. Più digeribile rispetto al grano, consigliato nelle diete perché da un senso di sazietà, riduce il rischio di aterosclerosi e abbassa i livelli di colesterolo LDL e rischi cardiovascolari







Oltre a questi di cui vi ho parlato altri alimenti che vi consiglio di inserire nella vostro regime alimentare sono la QUINOA una pianta da cui si ricavano i semi, ricca di proteine e il GRANO SARACENO che non contiene glutine ed è particolarmente indicato per i diabetici.


I profumi di Désormais Photographs


Curiosando sui Social di Sara, la ragazza che mi aiuta con le foto del blog, sono rimasta affascinata dalla sua interpretazione delle fragranze. Adoro i suoi scatti da Beauty Addict!
Spesso con lei ci confrontiamo anche sui nostri prodotti preferiti.
Scopriamo insieme il suo gusto olfattivo!
DOLCE&GABBANA INTENSE Edp
Neroli, Fiori d'Arancio, Sandalo Marshmallow.


JUST CAVALLI ROBERTO CAVALLI Edt
Neroli, Tiarè, Legno di Palissandro.

TRESOR MIDNIGHT ROSE LANCOME  Edp
Rosa, Lampone, Peonia, Ribes nero, e Pepe Rosa.

L.I.L.Y STELLA McCARTNEY Edp
Tartufo, Pepe, Mughetto e Muschio.

FLORA GUCCI Edp
Agrumi, Peonia, Mandarino, Rosa, Osmanto, Patchulli.



ACQUA DI GIOIA GIORGIO ARMANI Edp
Limone di Amalfi , Menta, Gelsomino, Pepe Rosa, Peonia, Cedro e Zucchero.


Avete mai provato queste fragranze? Quali profumi indossate maggiormente in questo periodo?



GRAMMY AWARDS 2018: TOP DEL RED CARPET


La 60° edizione dei Grammy Awards che si è tenuta al Madison Square Garden di New York ha visto scendere sul red carpet i personaggi dello spettacolo in una vera e propria sfilata di abiti. Andiamo a vedere alcuni degli outfit migliori.



1. Bruno Mars
Abbiamo un vincitore: ebbene si ha letteralmente conquistato tutto. Bruno Mars si aggiudica ben 7 Grammy su 7 candidature. Ne cito alcune Album dell' anno, canzone dell'anno e registrazione dell'anno. Chapeau. 




2. Alessia Cara, l'Italo-canadese vincitrice del Miglior artista esordiente convince tutti con un look semplice. Completo pantaloni con t-shirt bianca e Converse All Star. 




 3. Anna Kendrick ha sfilato con un completo grigio disegnato da Balmain. Décolleté rosa e sfodera un intimo in pizzo nero La Perla. Molto sexy.




4. Beyonce e Jay-Z, la cantante ha sfoggiato un abito nero disegnato da Nicolas Jebran in velluto con due spacchi paralleli davanti alle gambe e un coprispalle a maniche lunghe. Un total black davvero da urlo.




5. Camilla Cabello è salita sul red carpet con un abito corsetto di Vivienne Westwood a sirena rosso fuoco e scollo con volant. Un look accattivante con un piccolo intoppo durante un'intervista alla rete E!. Camilla ha chiesto di interrompere un secondo l'intervista per sistemarsi il vestito. "Aspetta. Perdona le mie tette" ha detto al presentatore prima di girarsi e rimettere tutto al suo posto. Che ne pensate?




6. Hailee Steinfeld, abito bianco lungo di Alexandre Vauthier con uno spacco centrale e uno stivale alto viola super fluo. Combinazione davvero particolare, farà tendenza? 




7. Rita Ora, la cantante e modella esibisce un abito nero di Ralph & Russo monospalla con uno spacco vertiginoso.. 





8. Miley Cyrus, a mio gusto era tra tutte la più bella ed elegante della serata! 
Ha sfilato sul red carpet con pantaloni e un top nero di Jean-Paul Gautier per poi salire sul palco a duettare con Elton John sfoggiando un abito da sera rosso scarlatto di Zac Posen da vera regina. Top top top.

COME TU MI VUOI

Ricorda il titolo di un film, ma nella realtà voglio raccontarvi una storia che mi ha colpito. Claudia, modella del blog, non abita nel mio paese e si fa accompagnare dal fidanzato. Nel tempo è nata una bella amicizia con tutte le ragazze che mi aiutano in questo progetto, ma la sua storia mi ha colpito. Un giorno mentre chiacchieravo con loro, il suo fidanzato mi ha fatto capire che oltre a piacerle Claudia anche truccata, non gli sarebbe dispiaciuto vederla anche con un look più strong. 
Ho proposto quindi, uno shooting giocoso dove lui mi poteva dare indicazioni riguardo ad outfit, hairstyle e make up.
Capelli mossi, abiti neri, labbra rosse e ombretto nero con un incarnato luminoso questa è stata la sua richiesta.
Detto fatto, mi sono messa all' opera e Claudia è stata al gioco a farsi fotografare da Photomix, il tutto mentre Enrico, il fidanzato ci guardava divertito.
In quel momento mi è venuta un' idea, ma non posso ancora svelarvi nulla, continuate a seguirci!




VISO: Fondotinta MUFE, correttore Benefit, illuminante Madina, blush Scar Mulac
SOPRACCIGLIA: Matita Aegyptia.
OCCHI: Ombretto nero d-326 MUFE, ombretto Desert Sand Huda Beaut, matita nera MUFE, mascara Gentleman Mulac.
LABBRA: Matita rossa Aegyptia, rossetto Marilyn Mulac.
CAPELLI: Huilberry10 Mulac.




MAKE UP BEAUTY PHOTO


Il trucco fotografico che ho realizzato per lo Shooting è super glow e strutturato in maniera da enfatizzare la naturale bellezza dei tratti del viso.


Nel dettaglio:
VISO: Fondotinta stick Hd MUFE, correttore Maybelline, Winter Highliter Palette Huda Beauty, Terracotta Guerlain.
SOPRACCIGLIA: Brow Pot Mulac.
OCCHI: Ombretti Desert Sand, Amber, Blood Moon, Oud e Cosmo Desert Dusk palette Huda Beauty, matita nera MUFE, mascara Gentleman Mulac, ciglia finte Eylure.
LABBRA: Matita labbra Trendesetter Huda, rossetto Miss Grace Mulac e gloss Aegyptia.


Questi ed altri meravigliosi scatti li trovate sul profilo Instagram di Renzo Carraro, fotografo da anni per passione di ritratti ed emozioni, con cui è nata una nuova importante collaborazione.


MAKE UP TUTORIAL #2


Vi propongo un make up moda in stile gotico e chic.
Fino a qualche anno fa un trucco con ombretto nero e labbra dark era simbolo di trasgressione e ribellione. Ora più che mai vediamo sulle passerelle questo tipo di trucco rappresentato in chiave elegante.
Perchè diciamolo con un rossetto nero abbinato ad un trucco occhi ben definito e ad un bel vestito da sera, otteniamo un look davvero raffinato.


Ecco i prodotti che ho utilizzato:
Fondotinta Ultra Hd e matita nera MUFE, correttore Erase Paste Benefit, cipria Sensai.
Ombretti palette Impertinence, blush Romantica e mascara Noir Interdit Givenchy.
Rossetto liquido Alien Nyx.




Qualche goccia di Coco Noir Chanel, indosso gli orecchini e sono pronta!
A voi piace il rossetto nero? Lo avete mai utilizzato per una serata speciale?


IL ROSSETTO: IL TOCCO SEXY CHE CI DIFFERENZIA



Il trucco, che sia acqua e sapone o più appariscente, comprende moltissimi prodotti tra i quali fondotinta mascara ombretto e rossetto; è proprio quest'ultimo a mio parere che da quel tocco in più di sensualità a ogni donna.
Il rossetto può essere di vari colori dal nero al tinta carne, opaco o lucido, liquido o compatto.
Ma vi siete mai chieste chi lo creò?


L'invenzione del rossetto è lontana nel tempo, esso è conosciuto per essere stato usato già 5000 anni fa nell'antica civiltà della Mesopotamia, nella forma di gioielli semi-preziosi, sbriciolati ed applicati sulle labbra ed occasionalmente intorno agli occhi.
Pensate che nella tomba della principessa Shub-ad, all'epoca dei sumeri, è stata rinvenuta una scatolina d'oro contenente una pasta di polvere rossa, olio di sesamo e essenza di rosa, con insieme un pennellino applicatore.
Anche le donne della civiltà dell'Indo usavano abbellirsi colorandosi le labbra e si dice che Cleopatra usasse un rossetto ricavato dai pigmenti di coleottero e formica.. sarei curiosa di vederne prodotti così al giorno d'oggi.
Nel XVII apparve il primo “bastoncino”, una pasta semisolida a base di terra rossa appiccicata su un legnetto e seccata al sole (per usarla bisognava inumidirla sputacchiandoci su).
Fu allora che il rossetto venne usato per la prima volta come modificatore della bocca.
La regina inglese Vittoria nell'800 bandì il trucco definendolo volgare e adatto solo a prostitute e teatranti, ma nel '900 e poi con la seconda guerra mondiale l'abitudine di truccarsi si diffuse in tutto il mondo e il rossetto diventò particolarmente celebre, largamente utilizzato nell'industria cinematografica.
È difficile dare una data precisa e attendibile, si sa che nel 1910 Roger&Gallet produssero il primo stick da labbra contenuto in un cilindretto di cartoncino e spinto fuori da uno stantuffo, mentre nel 1915 Maurice Levy inventò il portarossetto in plastica o metallo, diciamo quello che conosciamo noi.


Volete un'ultima chicca sui colori?!
Negli anni '20 si usava il rosso scure su bocche a forma di cuore come quella famosa di Betty Boop, negli anno '30 erano quasi nere su labbra sottili a fessura; negli anni '40 le labbra erano iper arrotondate e rosso fuoco; nel '50 e nel '60 fucsia arancione e rosso su bocche larghe e supersexy; nel '70 niente colore solo un rosa perlato o un bianco-grigio cadavere lucidato con gloss; nell'80 e '90 marrone o granata;negli anni 2000 colori lucidi opachi e glitterati; e ora?!
Lasciamoci ispirare dai colori labbra che ci propone Genny perché bisogna sempre osare!

Besos
Francesca


TRENDSETTER MAKE UP

Vi propongo un make up di tendenza con uno Smokey Eyes che a sorpresa sfoggia dei glitter, abbinati perfettamente alla tinta delle labbra.
Un contrasto unico di texture quasi totalmente mat con un tocco di luminosità sulle palpebre.


VISO: Hydra-Essentiel Clarins, Fondotinta Stick Make Up For Ever, correttori Maybelline e Benefit, Contour Kit MUFE, fard Mallow Rose Benecos, illuminante in polvere Diego Dalla Palma, cipria Aegyptia
SOPRACCIGLIA: Delineatore sopracciglia in crema Deep Brown Mulac
OCCHI: Ombretto nero opaco MUFE, ombretto brillantinato Huda Beauty, glitter, matita nera Mac, mascara Lancome, eyeliner Inglot e ciglia finte Mario Giussani.
LABBRA: Matita e rossetto liquido Trendsetter Huda Beauty.


Vi è piaciuto il make up? Per quale occasione vi piacerebbe indossarlo?
Scoprite tutti gli altri scatti del look su Instagram!

DARKLOVE MASCARA CLIOMAKEUP

Ecco il prodotto che non può mancare nella vostra pochette!
Il suo nome è DARKLOVE ed è il mascara realizzato da ClioMakeup.

                                                                                                                    (Désormais Photograph per GennyMakeUp)

Viene definito un mascara Vegan ad effetto WOW, ma volete sapere quali sono state le mie impressioni in questi giorni di Testing?
Anche a me sono venuti gli occhi a cuoricino!

                                                                                                                   
La prima cosa che mi ha colpito è stata la scelta del pack nero con il tappo oro rosa, un colore di tendenza che adoro!
Lo scovolino a clessidra riesce a pettinare bene le mie ciglia dritte e difficili da gestire, dona volume e lunghezza. Incurva bene ma suggerisco sempre di utilizzare un piega ciglia prima dell' applicazione e di procedere con movimenti a zig zag dalla base delle ciglia.
Questo mascara non appesantisce le ciglia e le lascia morbide, da un bell'effetto intenso allo sguardo e caratteristica fondamentale per rientrare tra i miei preferiti, è facile sia da mettere che da togliere!
Ha una formula senza parabeni, Cruelty Free e Vegan.
Devo ammettere che come resa siamo ai livelli dei mascara con formule classiche e professionali e questo è davvero sorprendente.
Ogni giorno vedete sulle mie Stories Instagram quanti mascara provo e Clio, come immaginavo, non mi ha assolutamente delusa. Ecco perché ringrazio la mia amica per avermelo fatto conoscere. 
Data la performance di DARKLOVE acquisterò sicuramente altri prodotti del brand!

FRUTTA E VERDURA: INVERNO

Nuovo post della rubrica Food oggi vi voglio parlare della frutta e della verdura che troviamo nei mesi invernali. 


Si sa, abbiamo tutti molta invidia dei mesi caldi e di quello che troviamo d'estate, ma anche questa stagione ha molto da offrire soprattutto se dobbiamo rimetterci in forma dopo le festività. Il nostro corpo necessità di maggior energia per ostacolare i primi sintomi influenzali. La frutta e le verdure di questa stagione ci possono essere davvero d'aiuto grazie alle vitamine, fibre e ai sali minerali. 
La frutta ricca di vitamine è indispensabile nella nostra dieta alimentare. Arancia, ricca di vitamina C potente antiossidante e utilissima per combattere i sintomi del raffreddore. Il kiwi, anche qui troviamo la vitamina C ma ancor di più rame, ferro e calcio per combattere anemia e rafforzare le ossa.
La frutta secca, per molti un tabù in quanto la considerano nemica della dieta andrebbe invece consumata ma sempre con moderazione. Importante per la nostra alimentazione come spuntino di metà mattinata o  pomeriggio, rafforza le difese immunitarie e previene alcuni tipi di malattie.


Poi troviamo ancora cedro, pompelmo, limone, mandarini, mele e pere.
Per quanto riguarda la verdura nella nostra dieta non possiamo far mancare cavoli, carciofi e finocchi. I primi ricchi di vitamina A, B1, B2, B9, C e di preziosi minerali come fosforo, calcio, ferro, potassio e magnesio. I carciofi ottimi diuretici aiutano la digestione e abbassano il livello di colesterolo. Il finocchio oltre alle proprietà digestive e diuretiche è ottimo per eliminare il gonfiore e utilizzato contro il mal di gola. 


Troviamo anche porri, cardi, broccoli, cavolfiore, radicchio, bietole, rapa, verza e cicoria.
Non fate mancare questi prodotti nella vostra dieta. Alla prossima stagione ;-)

Manuel